Chi sono

Ciao a tutti, mi chiamo Marina, questo blog nasce dalla mia passione per la cucina. All'interno troverete ricette per tutti i gusti, alcune facili ed altre un po' più elaborate; alcune di queste create dalla mia fantasia e altre prese qua e là dalle varie riviste e libri di cucina in mio possesso. Le foto delle ricette sono prese dal web ed hanno il solo scopo di illustrare indicativamente la ricetta presentata. Spero che troverete il mio blog interessante, io ci tengo molto. Vi auguro buona lettura e soprattutto Buon Appetito!

martedì 30 settembre 2008

Teglia di patate gratinate


Ingredienti per 6 persone: 1 Kg. di patate, 750 ml di latte intero, 150 mg. di panna da cucina, 70 gr. di gruviera, 1 spicchio di aglio, 50 gr. di gherigli di noce, 60 gr. di burro, noce moscata, sale, pepe.


Procedimento: sbucciate e lavate le patate, asciugatele bene con un telo da cucina, tagliatele a rondelle spesse 1-2 cm, in senso orizzontale. Grattugiate il formaggio. Portate il latte ad ebollizione in una larga casseruola, abbassate la fiamma, incorporate la panna ed amalgamate 50 gr. di formaggio. Regolate di sale, pepe e noce moscata. Immergete le fette di patate nel liquido bollente, lessatele per 10 minuti. Mescolate spesso, ma delicatamente, per evitare che le patate si rompano. Tritate i gherigli di noce grossolanamente.


Scaldate il forno a 180°. Sbucciate l'aglio, dividetelo a metà. Strofinate una pirofila che possa andare anche in tavola con l'aglio. Ungetela con 20 gr. di burro. Sgocciolate le patate con un mestolo forato, facendo attenzione a non romperle. Disponetele a strati nella pirofila, alternandole ai gherigli di noce, sale, pepe e noce moscata. Irroratele con il loro liquido di cottura.
Spolverizzate con il formaggio rimasto e cospargete con il burro rimasto a fiocchetti.
Infornate 30 minuti, abbassate la temperatura a 160° e proseguite la cottura per 10 minuti. La superficie deve risultare dorata.

PS: potete preparare la teglia anche il giorno prima, fatela gratinare in forno al momento di servirla.

Nessun commento: